19^ giornata C gold

di -
0

Dopo 19 giornate di inseguimento, aggancio riuscito per la vice capolista Mg.K.Vis Piadena che grazie ai 12 punti della coppia Teghini-Marenzi, quest’ultimo decisivo nei secondi finali consente alla compagine piadenese del presidente Piazza di agganciare come detto in vetta la capolista Argomm Iseo (Leone 12) nel match clou di giornata ma soprattutto di pareggiare lo scarto subìto all’andata quando i casalaschi furono sconfitti di soli 3 punti.

Alle spalle della nuova coppia di testa troviamo il Basket Team Pizzighettone che grazie ai 22 punti a testa della coppia Casali-Pairone piega nei secondi finali una generosa ma sfortunata Happy Sanse Cremona (Denti 20) presentatasi senza gli indisponibili Trovati, Accini, Anzivino e Galbarini e che sbaglia a pochi secondi dal termine con Campanini i 2 tiri liberi del possibile overtime. Alle spalle della compagine rivierasca troviamo il terzetto composto da For Energy Vigevano, Milano 1958 e Nuova Olympia Voghera.

I ducali grazie ai 17 punti di Pozzi si impongono in rimonta sul non facile campo bresciano della GoodBook Manerbio (Moruzzi 17), mentre i milanesi grazie ai 29 punti del rientrante Bazzoli si impongono a fatica tra le mura amiche nel derby cittadino contro il pericolante Ebro Milano (Galletta e Puglia 17) ed infine i vogheresi di coach Petitti che senza l’infortunato Becerra e grazie ai 18 punti di Sanlorenzo piegano anch’essi in casa il fanalino di coda Ecology System Viadana (Negri 16). Alle spalle di questo terzetto troviamo la coppia composta da Omnia Lungavilla e Milano 3 Basiglio che si sono affrontate nello scontro diretto e che ha visto prevalere nei secondi finali la compagine pavese trascinata dai 30 punti di Skara e dal tiro libero decisivo di Sparovic a pochi secondi dal termine; mentre per i milanesi non sono bastati i 21 punti di Spirolazzi.

Appena fuori l’affollata area playoff troviamo a metà classifica la coppia composta dalla coppia composta da Delta Line Opera e GoodBook Manerbio; con i primi (Scartezzini 19) superati in rimonta in terra valgobbina dai padroni di casa della Bonomi Lumezzane al 3° successo consecutivo trascinato dai 19 punti di capitan Caramatti, mentre Manerbio cede in casa per mano di un rinovato For Energy Vigevano. In piena zona playout come detto continua la mini serie positiva della Bonomi Lumezzane che in rimonta supera i milanesi della Delta Line Opera e portano a 4 i punti di vantaggio sulla coppia composta da Fluidotecnica Robbio e Impresa edile Cittadini Sarezzo dopo la disputa dello scontro diretto che ha visto prevalere dopo un overtime la compagine pavese trascinata dai 23 punti di Sala, mentre per i bresciani in cui ha fatto il suo esordio stagionale il nuovo acquisto Alessandro Romano ala-pivot classe 1996 proveniente dall’Alto Sebino Costa Volpino (B Nazionale) non sono bastati i 19 punti di Mason.

Sempre in zona playout nulla da fare per la Happy Sanse Cremona che cede di misura sul campo del Basket Team Pizzighettone e mantiene 4 punti di vantaggio sull’Ebro Milano sconfitto a Bernareggio dal Milano 1958, mentre in coda continua la crisi dell’Ecology System Viadana sempre più indiziata alla retrocessione diretta in C Silver.

NESSUN COMMENTO

Lascia il tuo commento


9 − due =