Abbonamento Musei Lombardia Milano

Cremona- Il Sistema Museale Città di Cremona aderisce all’iniziativa “Abbonamento Musei Lombardia Milano”. I titolari di questa speciale card, posta in vendita dal 1° maggio, in occasione dell’inaugurazione dell’Expo di Milano, potranno entrare in tutti i musei aderenti al circuito. Gli Enti e le Istituzioni che aderiscono entrano a far parte di un sistema di valorizzazione a livello regionale, fruendo di un capillare sistema di comunicazione e promozione che può costituire un valido supporto alle attività del museo che ha aderito.

“Abbonamento musei” si concretizza nella diffusione di una card elettromagnetica personalizzata, che conferisce al titolare accesso libero e gratuito a tutti i musei convenzionati, sia per il percorso espositivo che per le eventuali mostre temporanee. Per Cremona sono interessati soprattutto il Museo Civico Ala Ponzone e il Museo Archeologico, per i quali è previsto un ingresso a pagamento, tuttavia, anche il Museo di Storia Naturale e il Museo della Civiltà Contadina “Il Cambonino Vecchio” potranno beneficiare, tramite le sinergie del Sistema Museale della Città di Cremona, della fidelizzazione di pubblico e dell’incremento di visibilità che sono tra gli obiettivi attesi dall’iniziativa. La concessione di ingressi agevolati sarà compensata dall’incremento di visitatori, nonché dal ritorno di immagine per i musei stessi.

Il progetto nasce dalla collaborazione tra Regione Lombardia e l’Associazione Torino Città Capitale Europea titolare dell’Abbonamento Musei Piemonte, un progetto molto significativo nel panorama italiano per risultati, e strumento utile ed efficace che ha contribuito ad aumentare progressivamente i visitatori dei musei piemontesi e a rafforzare la fidelizzazione del pubblico residente nei confronti del proprio patrimonio museale. Partendo da quel modello, Regione Lombardia, lo scorso 7 luglio ha sottoscritto un protocollo d’intesa con la Regione Piemonte e ha incaricato l’Associazione Torino Città Capitale Europea di definire il progetto esecutivo, dotare i musei delle infrastrutture informatiche necessarie e gestire la start up e il consolidamento del progetto della card lombarda fino a tutto il 2016.

Una prima versione della tessera sarà messa in vendita a partire da maggio 2015 in occasione dell’EXPO e sarà valida fino a dicembre. In questa prima fase sono stati coinvolti una selezione dei più importanti musei e siti di interesse storico artistico lombardi e di alcune significative mostre che saranno realizzate in occasione dell’Esposizione internazionale. Da dicembre 2015 la tessera diventerà annuale, allargando progressivamente il perimetro dei musei aderenti in modo che un numero sempre crescente di realtà possa beneficiare di questo nuovo strumento. Nella sua versione definitiva, che sarà messa in vendita a partire da dicembre 2015, la tessera lombarda sarà valida anche in Piemonte e viceversa creando così un pubblico potenziale di 15 milioni di residenti nelle due regioni.

Barbara Ponzoni
Barbara Ponzoni, laureata in lettere moderne. Scrive da sempre, per lavoro e per diletto. Attualmente è nella redazione di Popolis.it, Popolis rivista e VivereCremona.it.

ARTICOLI CORRELATI

NESSUN COMMENTO

Lascia il tuo commento


8 − = sei