Apiflor e la scoperta del nostro territorio

Ancora una volta l’agriturismo “Apiflor” che si trova a Pescarolo, in piazza Garibaldi, sul retro della chiesa , ha fatto centro. Tredici i bambini, in prevalenza provenienti dai paesi limitrofi, hanno partecipato all’iniziativa “Agrinatale”, iniziata il 28 e conclusa il 31 dicembre nel pomeriggio con la preparazione del pranzo della sera. Tra gli obiettivi dell’agriturismo vi è senza dubbio il lavorare con le Associazioni locali e l’Amministrazione Comunale, per mantenere le radici che ci connotano come persone dedite alla terra e alle sue produzioni alimentari, così all’agriturismo si lavora per conoscere la natura, gli animali e le nostre tradizioni.

I bambini oltre ad essere impegnati in canti e lavoretti, hanno avuto modo di conoscere gli animali della fattoria e in particolar modo il galletto Ciciarampolo. Galletto che con le sue due penne, che assomigliano a quelle del cappello dei bersaglieri, ha dato modo ai bambini di vivere un’esperienza interessante con la presenza del Presidente della locale Associazione Combattenti e Reduci, il bersagliere  Malaggi Massimo. Massimo si è reso disponibile ed ha trascorso assieme ai bambini importanti momenti, nei quali ha parlato dei bersaglieri, della loro storia, del cappello piumato ed ha poi risposto alle loro intelligenti quanto sorprendenti domande. Un momento interessante a conclusione del quale tutti hanno voluto fare la foto con il cappello piumato. I bambini hanno vissuto un assaggio di storia e educazione civica e, oltre ad apprendere che sono proprio le penne degli animali come Ciciarampolo ad essere usate per i cappelli dei bersaglieri, con molto interesse hanno seguito le spiegazioni di Massimo riguardanti i bersaglieri, la loro storia, le loro imprese, con un evidente e orgoglioso senso di italianità.

“Un momento che siamo certe, dicono le responsabili Apiflor, rimarrà nei loro ricordi, anche attraverso quella foto con il cappello piumato, poi con entusiasmo incorniciata e portata a casa con grande orgoglio di appartenenza alla loro Italia”. Il giorno successivo, altra interessante esperienza in Biblioteca, con una apposita caccia al tesoro per loro, che li ha portati a darsi da fare, nella ricerca degli elementi necessari a rispondere alle varie domande. Con i complimenti a Esterina, Irene e ai loro collaboratori per l’iniziativa e ora già impegnate per i programmi futuri.

Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...

NESSUN COMMENTO

Lascia il tuo commento


9 − = tre