Il pescarolese Camillo Genzini, un centenario illustre

Pescarolo ed Uniti- Tra i nomi che in questo periodo danno lustro a Pescarolo, non bisogna certo tralasciare un personaggio che nacque a Pescarolo il 13 aprile del 1916 da Maria Luigia Negri coniugata con Emilio Genzini.

Una figura che ha avuto un  ruolo importante per la nostra città e il quotidiano “La Provincia” gli ha dedicato, per l’occasione, un’ intera pagina. Come pescarolese scusate, ma mi sento di dire la mia su un nome che, per l’importante carica di Segretario Generale della Camera di Commercio che aveva ricoperto, ero sempre stato tentato di contattare, anche come Sindaco, un concittadino con una simile esperienza avrebbe potuto essere d’aiuto per i problemi del nostro territorio, ma non ho mai avuto il coraggio di provarci.

A Pescarolo ho sempre sentito parlare, dai parenti locali dello zio Camillo, che era diventato un personaggio importante, ma troppo lontano. Alcuni mesi fa in paese, inaspettamente, mi capitò l’occasione per conoscerlo, la badante, anche lei ex Pescarolese, che lo accompagnava, mi disse che aveva voluto venire a vedere il posto dove era nato. La memoria non lo aiutava tanto, però anche con l’aiuto della signora Andreina Giacomelli, riuscimmo ad individuare il posto esatto al 14 di quella che oggi è via Porta Meridionale, dove ebbe modo di scambiare anche alcune parole con una degli attuali proprietari, la signora Pasquina Savaresi.

Un’ occasione che purtroppo mi fu impossibile, con rincrescimento, fissare con una foto per il mio archivio, ma l’occasione si ripresentò, alcuni mesi dopo e questa volta, lo zio Camillo non mi è sfuggito. Ricordo che la foto è dell’ottobre scorso, in occasione dell’inaugurazione della Biblioteca e il personaggio si presentò in una forma più che invidiabile. Al Dottor Camillo i migliori auguri da Pescarolo.

Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...