Itinerari / Metti un giorno d’inverno sul Delta del Po

fenicotteri-delta-po_visitferrara
fenicotteri-delta-po_visitferrara

I paesaggi unici, gli specchi d’acqua su cui si riflette la ricca vegetazione del Parco del Delta del Po attirano sempre più turisti che concepiscono la vacanza come un’esperienza di rigenerazione nella natura.

Si tratta non solo di visitatori italiani, ma anche stranieri, che soprattutto dalla Germania e dai Paesi Bassi scelgono Comacchio e il suo sorprendente territorio per vivere vacanze all’aria aperta, godendo del soggiorno in campeggi e villaggi, di servizi sempre più all’avanguardia e del contatto con un mondo naturale unico nel suo genere.

Per comprendere quali sono le prospettive turistiche di Comacchio e del Parco del Delta del Po, il Consorzio Visit Ferrara – che unisce circa 90 operatori turistici di tutta la Provincia ferrarese – in collaborazione con Ascom Confcommercio, Faita FederCamping e Visit Comacchio, ha organizzato la scorsa settimana un incontro proprio sul “Turismo all’aria aperta, tendenze del mercato e nuove prospettive per il Parco del Delta del Po”.

Comacchio @VisitFerrara
Comacchio @VisitFerrara

«Negli ultimi anni il Parco del Delta del Po sta avviando un percorso ambizioso ed importante che potrebbe portarlo a diventare una destinazione turistica di riferimento, la voglia di riscatto degli abitanti che vivono questo territorio unito ad una visione comune degli amministratori pubblici con gli operatori turistici sono il motore di questo cambiamento che ha già portato i primi risultati: il riconoscimento come Riserva della Biosfera Mab UNESCO – spiega Ted Tomasi, Vicepresidente del Consorzio Visit Ferrara ed imprenditore di riferimento del settore turistico – la proclamazione di Comacchio come Città del Birdwatching ed, inoltre, l’ultimo importante risultato ottenuto in riferimento alla candidatura a Capitale italiana della Cultura 2018.

Dunque questo è un momento molto positivo per il territorio. Occasione per sviluppare una strategia chiave che valorizzi ancora di più le opportunità offerte dal turismo all’aria aperta e parlare di scenari futuri, non solo in termini di promozione, ma anche in termini di sviluppo di nuovi posti letto».

La Redazione
Ci trovate a Cremona, in via Dante 24/26. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: redazione@viverecremona.it