La Juvi Ferraroni liquida la pratica Pontek Bancole

CREMONA – Sofferta vittoria casalinga della capolista Juvi Ferraroni Cremona che davanti al pubblico amico della Spettacolo mantiene l’imbattibilità casalinga superando i mantovani della Pontek Bancole con il punteggio finale di 71 a 54.

Per questa gara, in attesa dell’arrivo dell’americano Morse previsto per la giornata di lunedì, coach Brotto, che deve rinunciare allo squalificato Asan, presenta l’altra new entry vale a dire Davide Biasich che parte dalla panchina e schiera lo starting five composto da Vacchelli, Cazzaniga, Ndiaye, Moreno e Stagnati; mentre dall’altra parte coach Martini reduce da 2 vittorie consecutive risponde con Ligabò, Magni, Dalfini, Faccioli e Mantovani.

La gara vede un inizio favorevole ai cremonesi che prendono un vantaggio massimo di 4 lunghezze ma Bancole non ci sta e poco dopo piazza il sorpasso sull’8 a 9 e si procede sui binari dell’equilibrio per tutto il periodo che si chiude sul punteggio di 14 a 13, grazie ad un tiro libero di Moreno. Nel 2° periodo partenza a razzo della Ferraroni che piazza un break di 7 a zero e con una tripla di Vacchell ei vola sul 21 a 13 al 12’, costringendo coach Martini al time out. Alla ripresa del gioco trascinata da Ndiaye e Stagnati la Juvi Ferraroni piazza un altro allungo portandosi sul 31 a 16 al 18’, con coach Brotto che mette in campo il neo acquisto Biasich che si mette subito a servizio della squadra. Nel finale Dalfini dalla lunetta riporta sotto i virgiliani e si va così al riposo con gli amaranto oro avanti di 12 lunghezze sul punteggio di 34 a 22.

Al rientro dagli spogliatoi la gara fatica a decollare a causa dei molti errori da ambo le parti e con la Pontek che si riporta a -10 sul 40 a 30 al 25’. Si procede con questi vantaggi sino al suono della sirena della 3ª frazione che vede i locali avanti di 12 lunghezze sul punteggio di 45 a 33. Nel quarto conclusivo la Pontek tenta il tutto per tutto e con il solito Dalfini si riporta a -8 sul 50 a 42 al 34’. Successivamente Moreno e Cazzaniga riportano i cremonesi sopra la doppia cifra di vantaggio sul 58 a 45 al 35’, con un tiro libero del giovane Bozzetti causa un fallo antisportivo sanzionato a Magni. Da lì in poi i ragazzi di coach Brotto allungano ancora e con Vacchelli arrivano sfiorare le 20 lunghezze di vantaggio sul 64 a 45, costringendo coach Martini al time out. Alla ripresa del gioco i virgiliani con Dalfini, Faccioli e Mantovani recuperano parte dello svantaggio arrivando a -14, ma nel finale un tiro libero di Topalovic ed un canestro di Azzali riportano i locali avanti di 17 lunghezze sul 71 a 54 finale.

JUVI FERRARONI CREMONA-PONTEK BANCOLE 71-54
PARZIALI: 14-13, 34-22, 45-33

JUVI FERRARONI CREMONA: Vacchelli 16, Bazzani 4, Cazzaniga 12, Ndiaye 13, Bozzetti 3, Moreno 13, Basola 1, Terzi, Biasich 2, Topalovic 1, Azzali 2, Stagnati 4. All.: Brotto.
Nessuno uscito per 5 falli.

PONTEK BANCOLE: Caravati, Ligabò. Magni 10, Dalfini 19, Piona n.e., Turina, Steccanella, Faccioli 16, Mantovani 9, Vincenzi n.e. All.: Martini.
Uscito per 5 falli: Faccioli 40’ (68-54), fallo antisportivo a Magni 35’ (57-45).

ARBITRI: Vanzini di Milano e Rancati di Pizzighettone.