L’Avis di Pescarolo ed Uniti

Pescarolo ed Uniti (Cremona) – Il Dottor Bodini Umberto, eletto all’unanimità dal nuovo consiglio, torna alla Presidenza (carica che aveva ricoperto dalla fondazione nel 1975 al 2009) della sezione AVIS di Pescarolo ed Uniti. Eletti come Vicepresidenti Mariani Claudio e Barbara Galli, come segretario Ferrari Angelo (nuovo consigliere, ma donatore dal 1974), come amministratore Telò Secondo. Revisori dei conti Cisternino Natale, Ferrari Claudia e Lazzari Alfreda.

Queste le scelte adottate dal consiglio. Il tutto proposto da Mariani con voto palese e approvato all’unanimità dalla recente assemblea, in merito alla quale Mariani ha dato poi lettura ai presenti del verbale di quella seduta, che noi riportiamo in sintesi.

Dopo la nomina di Caprini Franco, quale Presidente dell’Assemblea, sono seguite secondo l’o.d.g. le relazioni, del Presidente uscente Mariani Claudio, quella finanziaria da parte della responsabile Ferrari Claudia e quella sanitaria del responsabile Dottor Crotti Massimo. In merito Mariani ha ringraziato per la presenza il Direttore sanitario e il Dottor Bodini Umberto, Presidente dell’AVIS provinciale, oltre ai 31 presenti, e ha dato lettura di una dettagliata relazione del lavoro svolto in questi anni.

Non ha nascosto un momento di emozione che però ha superato con un orgoglioso sorriso sulle labbra per quanto fatto in questi otto anni, nel nome della solidarietà. “Siamo sempre stati presenti – ha precisato – partecipando anche a iniziative a livello provinciale, ma soprattutto a livello locale, attraverso un costruttivo dialogo con le realtà locali, partecipando ufficialmente con il labaro e sempre presenti, con il nostro spazio, per farci conoscere. Tra le altre iniziative per farci conoscere, in occasione della giornata mondiale del donatore abbiamo distribuito anche nei negozi dei paesi limitrofi, sacchetti di carta per la spesa con la scritta a ricordo della giornata. Sia in paese che nella frazione abbiamo organizzato la “giornata della salute” con controlli sanitari per tutti i cittadini“.

In occasione del Natale – ha proseguito Mariani - è ormai tradizione che Babbo Natale porti doni ai bambini della scuola dell’infanzia. Un attenzione particolare è sempre stata rivolta alla scuola dell’infanzia di Pieve Terzagni, e alle scuole primarie di Pescarolo e Grontardo, contribuendo a fornire materiale e sussidi didattici e portando anche le quinte classi in visita al Centro Trasfusionale. In tema di solidarietà oltre all’adozione a distanza, abbiamo poi contribuito ad iniziative a sostegno di altre associazioni ad esempio l’UNICEF”.

Mariani ha concluso il suo intervento esprimendo un sentito ringraziamento a tutti i collaboratori, donatori e sostenitori, facendosi poi promotore di una proposta di nominativi per il nuovo consiglio, da eleggere con voto palese. (Oltre agli eletti nelle varie cariche ne fanno parte, Anselmi Angelo, Caprini Maria Fausta, Franco, Cavalieri Franco, Mariani Giovanna, Masseroni Giampietro, Mondani Umberto, Nargi Salvatore, Paleari Daniela e Tassi Erminio).

Avis_Pescarolo

Ha preso poi la parola Claudia Ferrari per la relazione finanziaria, evidenziando che il bilancio 2016, nonostante tutte le iniziative sostenute e un ammodernamento della sede, per quanto riguarda l’informatizzazione, si è chiuso con un avanzo di euro 73.70, con un entrata di 13.407€, di cui una parte ricavata dalle trasfusioni e 4.238€ da erogazioni liberali.

Per la relazione sanitaria il Dottor Crotti è partito dai numeri, evidenziando che sono 196 i donatori, con 15 nuovi entrati nel 2016, rispetto ai nove del 2015. Per la prima volta si è finalmente arrivati a far uscire 20 donatori, ormai fermi da tempo. In merito alle visite a tutela della salute dei donatori, Crotti ha evidenziato, che si continuerà con i cardiogrammi, magari limitati a nuovi donatori e con tempi più lunghi per gli altri, considerato che non sono più previsti dalla legge. Nonostante la leggera diminuzione di donatori, sono aumentate le donazioni da 404 a 436 di cui 260 di sangue intero, portando così l’indice di donazione a 2,22.

Come sempre interessante la seconda parte della seduta, nella quale anche il Dottor Bodini ha dato il proprio interessante contributo. La discussione si è concentrata così su temi riguardanti l’AVIS in generale. Per quanto dal sistema organizzativo, si è parlato di macroaree, delle piccole realtà e di altre realtà altre esterne, di Decreti Ministeriali e di adeguamenti alle normative europee che, ad esempio, esigono che la sacca rispetti il volume di 600 cc compreso l’anticoaugulante.

Nel sistema stanno comunque entrando prepotemente i termini programmazione e informatizzazione, in merito si parla di future donazioni su prenotazione. Certamente cose non facili da mettere in pratica, ma necessarie per una sempre migliore razionalizzazione, ormai avviata ad un coinvolgimento europeo.Tra gli obiettivi indicati, cercare di limitare i periodi di chiusura delle sale operatorie per mancanza di sangue o, viceversa, i periodi di abbondanza, nei quali logicamente si creano altri problemi.

Le relazioni sono state approvate all’unanimità. La riunione si è chiusa con la nomina dei consiglieri Mariani, Telò e Caprini quali Delegati all’Assemblea provinciale. Esprimendo unanime consenso sul verbale, la prima riunione del nuovo consiglio si è conclusa con un accenno, da parte del Presidente uscente Mariani, ai programmi impostati dal precedente consiglio e che avranno ancora, ha confermato il Presidente Bodini, una particolare attenzione di propaganda della donazione, attraverso iniziative che coinvolgano anche le scuole.