Pescarolo: gli appuntamenti della settimana

Pescarolo ed Uniti – Dopo la riuscita seconda sfilata di carnevale, i Pescarolesi si preparano agli importanti appuntamenti della settimana che inizieranno giovedì 23 febbraio con l’assemblea dell’AVIS presso la sede di via Ruggeri, e contemporaneamente con un’importante partita di calcio, recupero di quella rinviata per l’allagamento del campo di gioco, che si svolgerà presso il campo della Società Maris.

Toccherà poi agli amici del carnevale rispettare gli impegni, ormai in calendario da alcuni anni, con la visita, nel pomeriggio di venerdì 24, prima agli alunni della locale scuola primaria e successivamente alla scuola materna di Pieve Terzagni.

Entreranno poi in scena per il primo atto legato alla tradizione, “Gli amici del Falò’” con l’accensione del trattore Landini. Il momento sarà preceduto dal pranzo comunitario, per il quale sono stati preparati in loco circa 3.000 agnolotti. A seguire, tutti nel cortile Favalli per l’accensione del Landini, momento allietato dal benvenuto da parte della proprietà con vino e dolci vari in abbondanza. Agganciato l’apposito rimorchio, tutti a bordo per un giro del paese, con appuntamenti fissi presso il bar “Nuova Brianza” della Carla, in via Della Macina, e conclusione con la tradizionale merenda a base di cotechino e alette di pollo fritte, a cura di Emilia e Tiziana al civico 48 di via Bissolati.

Secondo appuntamento per gli “Amici del Falò’” nSettimana_pescarolose1ella mattinata di domenica 26, quando gli addetti ai lavori dovranno in parte, come “Amici del Carnevale“, dedicarsi anche a portare i carri mascherati in piazza Garibaldi. Per i primi l’appuntamento verrà dato verso le 8.00 dalla ormai conosciuta sirena del Landini. Punto di ritrovo presso la cascina Caifa di via Matteotti, poi sul rimorchio, sistemati gli attrezzi necessari, unitamente agli addetti ai lavori, si partirà per la zona di campagna denominata “cortivi” dove si trova la pianta messa a disposizione dall’azienda agricola Gerevini. Questo è certamente uno dei momenti più impegnativi, anche se alleggerito dalla disponibilità di mezzi meccanici.

La pianta, caricata sull’apposito carro, verrà portata, percorrendo le SP 3 e 33, nell’apposito spazio, nei pressi dell’incrocio per Grontardo. A questo punto era ormai entrata nella tradizione una prima degustazione, presso casa Miglio, e sembrava che quest’anno, per alcuni urgenti problemi di salute del signor Giovanni, tutto dovesse saltare. Invece tutto si svolgerà per il meglio, e non ci resta che fare gli Auguri al signor Giovanni, mentre la moglie Lina ci ha assicurato di avere ripreso in cucina a preparare le prelibatezze ormai conosciute da tanti.

Questo è il primo appuntamento per degustare le sue specialità, esclusivamente riservato agli addetti ai lavori. Il secondo appuntamento, per tutti, è invece fissato per le 14.30 circa di lunedì 27. Dopo la degustazione delle tante specialità che la signora Lina metterà sui tavoli, con l’aiuto di famigliari e parenti, siamo certi sarà come sempre una dolce apertura del pomeriggio che proseguirà con la formazione e partenza del corteo.

Apriranno i bambini con la fune attaccata al Landini, oggi una cosa simbolica, che invece un tempo serviva veramente ad aiutare i buoi a tirare il carro. Numerose le soste lungo le vie – Matteotti, Carducci, Mazzini e Roma. C’è chi darà da bere agli addetti ai lavori e chi butterà dalle finestre e dai balconi dolciumi vari ai bambini.

Settimana_pescarolose2Soste più impegnative sono previste daCose buone da Nunzia“, per i panini con il salame; da bere a volontà al vicino “Country House” e alla “Nuova Brianza dalla Carla“; poi l’ultimo tragitto e la pianta verrà accolta in piazza Garibaldi dal suono della campana a martello. Poi via ai lavori per innalzarla nella grande buca al centro dell’aiuola, riservata ad ospitare la tradizione. Anche in questo caso, operazioni delicate che gli addetti ai lavori ormai svolgono con la massima attenzione, mentre attorno, tanta la gente che osserva e chiuderà il tutto con un applauso ad operazione finita.

Martedì mattina, ultimo giorno di carnevale, particolare attenzione sarà riservata alla viabilità, per un continuo andirivieni in paese, di trattori che scaricheranno i loro rimorchi pieni di legna, raccolta nei campi, attorno alla pianta. Un particolare momento di divertimento per i bambini ci sarà nel pomeriggio, dalle ore 16.00, per una festina di carnevale organizzata presso l’Oratorio.

Alle ore 20.00, al suono della campana dell’Ave Maria accensione delle fiaccole e via al grande fuoco, attorno al quale è tradizione si facciano tre giri in senso antiorario. Sarà poi il volontario Achille Caifa, a fuoco finito, a coprire il tutto con la sabbia appositamente preparata, mentre il campanone di mezzanotte ricorderà, con i suoi mesti rintocchi, la fine del Carnevale e l’inizio della Quaresima.

Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...