Pizzighettone 1449: intrigo al castello

Storia, potere e intrighi nel cremonese del Medioevo e del Rinascimento

Pizzighettone (Cremona) – Sabato 22 agosto ore 21.30 è in programma a Pizzighettone lo spettacolo “Pizzighettone 1449: intrigo al castello“: una narrazione storica con percorso guidato attraverso le mura dell’antica roccaforte sull’Adda, illuminate per l’occasione con torce e fiaccole.

Basandosi sugli esiti di sue ricerche sul Ducato di Milano e sul Cremonese, lo storico Davide Tansini, narra vicende, personaggi e retroscena del complotto che alla metà del XV secolo portò alla conquista della piazzaforte di Pizzighettone a opera di Francesco Sforza Visconti (1401-1466), condottiero, signore di Cremona e capostipite della dinastia ducale sforzesca di Milano.

Denaro, potere, segreti, passioni, ma anche cultura, economia, politica, società e vita quotidiana fra tardo Medioevo e Rinascimento: saranno molti i temi che l’iniziativa affronta.
Con stile colloquiale, vivace e ironico (ma rispettoso dei contenuti storico-scientifici), l’illustrazione di Tansini cerca di ricostruire il contesto storico in cui si svolse l’intrigo del 1449.

Lo spettacolo è basato sul modello del teatro di narrazione e è un modo coinvolgente per riscoprire alcuni aspetti dell’antica storia cremonese. L’iniziativa è organizzata dal «Gruppo Volontari Mura» di Pizzighettone e fa parte della serie itinerante «Racconti d’estate 2015».

La Redazione
Ci trovate a Cremona, in via Dante 24/26. Venite a trovarci. Per contattarci scrivete a: redazione@viverecremona.it

NESSUN COMMENTO

Lascia il tuo commento


cinque × 5 =