Si sono chiuse le celebrazioni dedicate alla Grande Guerra

Pescarolo ed Uniti- Si sono chiuse con la proiezione del film, presso la sala Camozzi, nella serata di giovedì 26, le iniziative programmate nel mese di novembre dedicate al ricordo del centenario dell’inutile strage e volute dal Comune di Pescarolo ed Uniti in collaborazione con la Biblioteca e l’Ancr.

Un filmato molto crudo, ma molto realista, una notte in trincea a vivere in mezzo ai topi e alle malattie e toccati poi pesantemente da un bombardamento nemico nel quale l’ottantenne regista Ermanno Olmi, nel 2014,  ha raccontato quanto sentito dal nonno e al quale ha dedicato anche questo lavoro. Il regista, è scritto in una recensione, ha creato un mondo da incubo i cui personaggi si rivolgono a noi dicendo: questo ero io e lo ricordo proprio a te, sperando che tu sia custode della mia memoria e che porti con te il mio messaggio. Perché anche quelli che sono tornati indietro hanno portato dentro la morte che hanno conosciuto.

Una proiezione che a mio parere ha trovato un rispondenza nell’affermazione di quel soldato” di quel che c’è stato qui non si vedrà più niente e quello che abbiamo patito non sembrerà più vero “A vederle certe cose è sembrato veramente incredibile che uomini abbiano costretto i loro simili a queste situazioni disumane quanto assurde. Alla serata erano presenti l’Assessore allo sport e cultura Marcella Ferrari, Don Thomas per l’Unità Pastorale e esponenti delle Associazioni locali.

Giampietro Masseroni
Classe 1940. ex sindaco di Pescarolo, appassionato estimatore del proprio territorio, del quale conosce- e riporta- vita, morte e miracoli...

NESSUN COMMENTO

Lascia il tuo commento


8 + otto =